Yalda, una festa persiana a Catania


,
19/12/2015
Evento Facebook
Yalda, una festa persiana a Catania

Yalda è la notte più lunga dell’anno, corrisponde al solstizio d’inverno e, in Iran, parenti ed amici si riuniscono per passare la serata insieme.

Cucina persiana

Alle 20.00 ci sarà un assaggio di cucina persiana, sapientemente preparato da Maryam Khoshluie.

  • SHIRIN POLO: riso basmati, margarina, buccia d’arance, zucchero, pistacchio, mandorle, cipolle, pomodori, funghi, zafferano, pollo e carote (per i vegetariani: soia al posto di pollo e carote);
  • INSALATA DI CAVOLO: cavolo, carote, uvetta, noci, maionese e yogurt.

Scene dello spettacolo “Il pesciolino nero”

Yalda è anche la notte in cui i nonni raccontano le storie.

Alle 21,30 lo spettacolo con Karim Alishahi (setar e voce), Enrico Saro Grassi Bertazzi (percussioni), Paola Mandel (narrazione), Lucia Zahara (danza).

Tratto da un racconto di Samad Behrangi (1939-1967), uno degli autori iraniani più rivoluzionari del secolo scorso che, da buon maestro di scuola elementare, scriveva favole per parlare agli adulti. (trad. it. dal persiano Pirooz Ebrahimi).

In questo spettacolo, di cui vedremo alcuni estratti, il suono del setar, con la sua profondità leggera, dialoga con gli accadimenti, tanto fiabeschi quanto terreni, della narrazione nello stesso modo in cui il pesciolino di Behrangi parla con la amata luna. E le antiche poesie degli autori mistici persiani cantate dal maestro Alishahi divengono il filo conduttore del racconto.

Hafez

E Yalda è, soprattutto, la notte in cui si leggono i versi di Hafez (1315-1390). In suo onore abbiano preparato una piccola sorpresa che speriamo sarà gradita ai nostri amici italliani.

Evento organizzato dall’Associazione Culturale Nowruz in collaborazione con Palestra LUPo.

Postato il

19 Dicembre 2015

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *