Fate il loro gioco – presentazione del libro e serata ludica


,
8 aprile 2015
Evento Facebook
Fate il loro gioco – presentazione del libro e serata ludica

“Nella regione col più alto tasso di disoccupazione, dove la mafia impera da anni e dove le risorse naturali sono costantemente sotto minaccia, lo Stato ha deciso che la priorità è il gioco. Ovvero il gioco d’azzardo. un microcosmo sottovalutato, che solo nel 2013 ha fatturato in Sicilia quasi 4 miliardi di euro. E che ha conseguenze per centinaia di migliaia di persone. Nessuno può dirsi immune”.

La Libreria Sociale Mangiacarte invita alla presentazione del libro “Fate il loro gioco, la Sicilia dell’azzardo” pubblicato dalla casa editrice Sicilia Punto L e scritto dal freelance Andrea Turco.

Dopo la presentazione sarà possibile intrattenersi con sani giochi da tavola e giochi di carte.

A metà tra saggio e inchiesta, quest’opera prima analizza il fenomeno del gioco d’azzardo nell’isola da tempo ai primi posti per quantità di denaro speso tra scommesse, lotterie e gratta&vinci. Dalle storie ai dati, dai controlli dei Monopoli agli appetiti mafiosi, dalle decisioni politiche alle reazioni dei cittadini.

Nel libro si prova a mettere da parte, pur raccontandolo, l’approccio moralistico. Nessuna condanna aprioristica ne’ giudizi di valore, ma il tentativo di comprendere attraverso un approccio multidisciplinare. Perché chi gioca sappia almeno che fa il loro gioco e non il proprio. Il gioco di uno Stato contemporaneamente pusher e medico, delle potentissime società concessionarie e della mafia.

Andrea Turco (Gela, 1985) ha un sogno forse banale eppur difficile in questa Italia: vivere delle proprie passioni. Ha svolto diversi lavori prima di dedicarsi anima e corpo al giornalismo. Si è laureato a Palermo e lì ha collaborato con I Quaderni dell’Ora e radio100passi. Continua ad accompagnare alle collaborazioni giornalistiche da freelance lavori precari ed occasionali. Alla passione per la scrittura accompagna l’impegno sociale, e crede che ci siano molti punti in comune tra le due cose.

Competenze

Postato il

8 aprile 2015

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *